Raddrizzare l'estremità del Tessuto - Blog - CARTAMODELLI

CARTAMODELLI

Vai ai contenuti

Menu principale:

Raddrizzare l'estremità del Tessuto

CARTAMODELLI
Pubblicato da in Moda-Sartoria-Confezione ·
Tags: ModaSartoriaModaConfezione
Raddrizzare l'estremità del Tessuto

Raddrizzare le estremità del TESSUTO, vi aiuterà ad allineare correttamente la trama. Prima di posare il nostro grafico ( vedi Esempio Cartamodello ) sul TESSUTO, è importante controllare che la trama sia dritta. Esistono due metodi, che però funzionano solo con con i tessuti a trama.

Sfilare un filo è sicuramente il metodo piu' delicato. Se il TESSUTO ha una superficie liscia, il filo sfilato è ben visibile. Se la trama è molto larga, sfilare e rimuovere un filo crea uno spazio vuoto che evidenzia un bordo diritto.

Il metodo a strappo può deformare e allungare il bordo del TESSUTO, quindi cominciate sempre con il metodo piu' delicate e passate ad altri sistemi solo se non dovesse funzionare.

Se dovesse succedere che vengono lacerati, smagliati o danneggiati i fili dell'ordito: FERMATEVI! E' consigliabile verificare prima il TESSUTO per verificarne l'adeguatezza.

Strappare il tessuto:

  • Fate un piccolo taglio sulla cimosa: risulterà piu' facile strappare il TESSUTO.

  • Cominciate a strappare. Se doveste avvertire resistenza, fermatevi. Alcune stoffe, sebbene tessute, non si prestano allo strappo a causa del tipo di tessitura o della finitura superficiale. I TESSUTI in jersey o a maglia non si possono strappare.

  • Continuate a strappare, una volta ottenuta un'estremità dritta, stirate con ferro tiepido.


Suggerrimenti? Consigli? Apprezzamenti? lasciateci un vostro commento!!! Buona lettura.







Nessun commento


Fashion Service - Italia - 080 5212418 - Partiva IVA IT 06318500722 - cartamodelli@cartamodelli.net
Torna ai contenuti | Torna al menu